E' nato il clan libertario "Filippo Mazzei"

Il clan libertario toscano "Filippo Mazzei" è finalmente realtà: siamo un gruppo di persone piccolo ma in continua espansione, impegnato per la difesa della libertà individuale contro ogni forma di coercizione e restrizione, propugnatore del libero mercato e fautore di rapporti pacifici tra i diversi popoli, volto a tener vivi i legami profondi fra le radici dell'autogoverno toscano, il pensiero liberale classico ed il libertarismo statunitense dei Padri Fondatori (che parlavano e scrivevano il toscano) e di Murray N. Rothbard.

Nemico numero uno: lo Stato, sempre più invasivo, sempre più opprimente, sempre più violento, in un rincorrersi interminabile di provvedimenti inutili, privilegi intollerabili e dirompenti conflitti sociali.

L'obiettivo principale, in questa prima fase, è quello di aprire un dialogo trasversale con tutte le forze civiche e politiche della società e della politica toscana che abbiano, nei loro programmi, ideali libertari, liberali, liberisti: "duri e puri", insomma, ma aperti al confronto ed alla collaborazione.

Dalle pagine di questo piccolo blog, ancora da completare introducendo nuove ulteriori sezioni, fatti e misfatti della politica e della vita toscana saranno messi, d'ora innanzi, sotto la lente d'ingrandimento: uno sguardo critico libero da qualsiasi ingerenza, attento ed intransigente, un nuovo modo di guardare alla nostra splendida terra con la speranza di far germogliare in essa, come le piantine che Filippo Mazzei portò con sé nel Nuovo Mondo, il seme della libertà.

Filippo Mazzei, è proprio a lui che abbiamo deciso di intitolare il nostro clan: il toscano avventuriero che ispirò la dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti partendo da Poggio a Caiano per giungere sino al cospetto di Thomas Jefferson, un personaggio troppo poco conosciuto che merita di essere riscoperto e preso ad esempio, un liberale vero, come ne servirebbero ad una Toscana sempre più afflitta da uno statalismo devastante.

La sfida è di quelle impegnative, ma non certo impossibile: assieme al Movimento Libertario di Leonardo Facco, cui siamo affiliati, ci proponiamo come punto di riferimento per tutti coloro che si sentono delusi e smarriti all'interno di un panorama politico costellato da partiti che assomigliano sempre più a vere e proprie "macchine del consenso", incapaci di proporre, di progettare, di ideare.
Spazio per lavorare insomma ce n'è molto: rimbocchiamoci le maniche e diamoci dentro!

Saluti libertari.

Leonardo Butini
Procuratore del Clan
e-mail: leonardo.butini@gmail.com

7 commenti:

Orso von Hobantal

6 maggio 2008 19:48

I migliori auguri

Anonimo

6 maggio 2008 19:51

complimenti
domenico

http://brigantilibertari.blogspot.com/

Marco Faraci

6 maggio 2008 21:18

Finalmente anche qui in Toscana ci sono i Libertarians! In bocca al lupo a Leonardo e a tutti gli amici! Marco Faraci

Leonardo Butini

7 maggio 2008 18:04

Grazie a tutti

libertyfighter

13 maggio 2008 19:48

Auguri collega!!!
(Clan libertario Roma)

Anonimo

2 gennaio 2009 16:23

Non c'è nulla che possa essere costruttivo in questo momento se fatto aldifuori della Lega!

Leonardo Butini

2 gennaio 2009 19:22

in tutta onestà, nel 2009, credere ancora nella lega nord mi sembra da masochisti. Fosse il 1994, forse, ti capirei.